Manuela Boni Barabino

http://www.manuelabarabino.com

Mezzosoprano e docente di “Storia della Fotografia per lo spettacolo” all’Accademia di Belle Arti di Novara (IT) e al Master di I Livello dell’Accademia di Brera-Politecnico di Milano (IT). Come cantante si esibisce in importanti produzioni in Italia, Giappone e Tailandia, diretta e collaborando coi grandi nomi nazionali e internazionali. Inaugura il Museo del Novecento di Milano, con un concerto dedicato a Nino Rota e Ennio Morricone. Diplomata in Canto, con Laurea specialistica all’Accademia di Belle Arti di Brera e, senza limitarsi al solo teatro dell’opera, frequentando il corso di perfezionamento di Canto da camera del CIDIM. Email: barabinomanuela@gmail.com Sito: www.manuelabarabino.com

Imago Mortis

Immagini e morte. Dalle imagines maiorum del mondo romano alla fotografia post mortem, inscenando decapitazioni di parenti. Pratica apprezzata dalla Regina Vittoria. Ciò che a noi appare raccapricciante era un fatto normalissimo. «Un giorno, all’alba, mi sono trovato al capezzale del letto di una persona che mi era molto cara e che tale rimarrà sempre. […]Leggi di più

Ennio Morricone: patrimonio culturale come Colosseo e Gioconda

Il Maestro diceva: «la composizione è un’evocazione». Le comunità unite nel silenzio dell’ascolto. Da Sergio Leone a Quentin Tarantino. “Un film è quello che vediamo e ascoltiamo, ma la musica rappresenta quello che non si dice, quello che non si vede.” Ennio Morricone Non avrei mai voluto scrivere questo “in memoriam” ma il 2020 è […]Leggi di più

“Per un’introduzione sugli Emaki” di Marco Milone

Racconti d’orrore ed erotismo. Demoni, fantasmi dal mondo dei morti. Buddhismo esoterico, divinazioni, influssi stellari. L’opera di Milone percorre l’oriente artistico e spirituale degli emaki.   “L’ Emakimono, spesso chiamato semplicemente emaki, è un’opera narrativa illustrata e orizzontale, sviluppatasi tra l’undicesimo e il sedicesimo secolo in Giappone… l’emakimono unisce testo e immagini, è disegnato, dipinto […]Leggi di più

L’arte di trasformarsi davanti all’obiettivo

E’ dall’Ottocento che l’arte sconvolge e supera status e ruoli sociali: gli “influencer”, donne travestite da uomini e uomini da donne. Personificazioni mitologiche e sogni proibiti. Con Achille Lauro, nulla di nuovo. Il crossdressing in fotografia. Non è stato il cantante Achille Lauro con le sue mises sfoggiate al Festival di San Remo, neppure l’icona […]Leggi di più

Quando la fotografia doveva mascherarsi

Il Pittorialismo, ovvero: tolleranza tra arte e fotografia. Dallo sdegno di Baudelaire, alla consacrazione artistica con Alfred Stieglitz, mezzo secolo dopo. Quando, nell’agosto del 1839 il ministro François Aragò presentò all’Accademia delle Scienze di Parigi e quindi a tutto il mondo, la prodigiosa scoperta di Louis Daguerre provocò grande scalpore, e da quel momento per […]Leggi di più