Ambra Patarini

Nata a Roma, 1984. Architetto, curatrice d’arte contemporanea ed imprenditrice nel settore del lusso Made in Italy. In Cina fonda la “Luxus International Srl”, celebrando l’eleganza e lo stile italiano in Oriente. Si forma a “La Sapienza”, in Architettura e successivamente consegue il master in “Curatore d’arte contemporanea” a lo “IED”. Si perfeziona a Parigi, in una galleria d’arte di Le Marais e in un castello in Piccardia, “Lizières”, da un’idea dell’artista Ramuntcho Matta. La vocazione artistica e la qualità professionale la portano dalla Francia a Pechino, successivamente a Singapore e attualmente nuovamente in Cina, a Guangzhou. Emailambrapatarini@gmail.com - Instagram: ambrapatarini - Sito: https://linktr.ee/AmbraPatarini

“Distruggo gli schemi e divento me stessa”, parla Miss Mini,

La nota coreografa e ballerina Ilaria De Santis, in arte Miss Mini, tra le più famose insegnanti italiane della danza Waacking, stella internazionale di quest’arte. Il talento si racconta a Rubrics, dal privato, al progetto “Decameron” Il Waacking è una danza di strada nata negli anni ’70 a Los Angeles, diventata nota grazie a Tyrone […]Leggi di più

Concorso per Artisti

Mostra Contemporanea, curated by Ambra Patarini In 2020 it is very important to create opportunities for artists and art in the world, offline and online. In this year we understand the importance of being online with all our potential and that the process and creativity becomes precious for everyone. Proposal deadline: September 30, 2020. Click on […]Leggi di più

Armocromia e Rossella Migliaccio

Scienza-moda dei colori. L’abbinamento dipende dalla forma del corpo e dal colore della pelle. Il manuale della Migliaccio, l’ormai famosa consulente d’immagine. “Non è magia è armocromia”, scrive Rossella Migliaccio, la consulente d’immagine che sta spopolando in Italia con il suo libro edito Vallardi e intitolato “Armocromia. Il metodo dei colori amici che rivoluziona la […]Leggi di più

Curriculum Vitae di Chiara FERRAGNI

Il film selezionato ai Nastri d’Argento 2020 del documentario è ‘Ferragni: Unposted’ di Elisa Amoruso. Chiara Ferragni è l’imprenditrice italiana da 49 milioni di euro e soprattutto in continua crescita. Una donna d’affari elogiata da Forbes, Dior, Hilton, W Magazine e tanti altri. Puoi farlo anche tu! È il messaggio unico che vuole mandare Chiara […]Leggi di più

Da Netflix, Angelo Cruciani si rivela a Rubrics – di

Angelo CRUCIANI è la rappresentanza italiana nel mondo della moda emergente contemporanea. Dallo show iper-selettivo: casting di 5 mesi, con 50 step e giudicato dai grandi stilisti del pianeta Terra. Da 2.000 a 18 artisti. Next in Fashion è il reality “di moda e sulla moda” che Netflix ha proposto per il mercato mondiale nel […]Leggi di più

Illuminare i miliardari cinesi

Vivere il settore del lusso in Cina, con clienti capaci di spendere più di mezzo milione di euro per una sola vasca da bagno. L’élite della Terra del Dragone. Per Forbes i miliardari in Cina sono 400 nomi (1), i milionari sono molti e molti di più. Solo in Cina ci sono 4,4 milioni (2) […]Leggi di più

Live dalla CINA (Ambra Patarini)

Il video di Rubrics della live dell’Arch. Ambra Patarini: aspetti professionali, sociali e artistico-stilistici prima e durante l’emergenza sanitaria. Visiona il video al link della Pagina FB di Rubrics: Link completo: https://www.facebook.com/rubrics.it/videos/477944792884835/ Ambra PatariniNata a Roma, 1984. Architetto, curatrice d’arte contemporanea ed imprenditrice nel settore del lusso Made in Italy. In Cina fonda la “Luxus […]Leggi di più

BUON ANNO – 新年快乐 (Xīnnián kuàilè)

Capodanno Cinese, l’Anno del Topo. Mickey Mouse, Topo Gigio, Mickey Rat e i 134 miliardi di euro di attrattiva per le case di moda in Cina. Un flusso di ricchezza prossimo al 50% del fatturato globale del lusso. Dal 25 gennaio siamo ufficialmente nell’anno del topo 鼠(Shǔ), in particolare l’anno del topo di metallo, ovvero l’anno dell’esposizione, mediatica e non. Il […]Leggi di più

Dolce&Gabbana e il grande sbaglio

Tra i ruderi dell’inverno nucleare del marchio italiano in Cina, un anno dopo. Postille anti-suicidio: cosa non fare, ma soprattutto cosa-fare-quando-hai-fatto-cosa-non-andava-fatto. Breve lezione di saggezza (Zhìhuì). A quasi un anno dallo scivolone che ha travolto il brand Dolce&Gabbana possiamo considerarne il fallimento di non rappresentare più il Made in Italy. D&G ad oggi è sinonimo […]Leggi di più