Tutto De Luca (compilation 2010-2020)

Le performance degli ultimi 10 anni dello Sceriffo Vincenzo De Luca: “Rosy Bindi da ammazzare”, godimenti perpetui, poteri oscuri, “porta seccia”, chiattone, Crimi-procione, pippe, mezze-pippe, consumatori abusivi di ossigeno, fritture di pesce, webmaster, lanciafiamme e “vi possino ammazzare” [Satira]

“O Governatore! Mio Governatore!”
-cit. di chiunque non abbia una festa di laurea

Premessa: l’articolo è una raccolta delle migliori performance di De Luca. Non entra nel merito politico, limitandosi all’elenco delle migliori “uscite” del Governatore. Inoltre, la lista verrà aggiornata, garantendo una fondamentale antologia dell’amatissimo e – nel contempo – odiatissimo politico: poiché egli è al di là della dualità, dove bianco e nero sbiadiscono nella Realtà Ultima. Rubrics organizza cronologicamente il materiale video e testuale degli ultimi 10 anni (con alcune delle migliori affermazioni anche degli anni precedenti, inserite quando riprese dalle varie testate).

Segui Rubrics alla Pagina FB e su Instagram (e dopo un lavoro simile, come minimo, invita tutti i tuoi amici fino alla settima generazione).

Lo Sceriffo Vincenzo De Luca, classe 1949, Governatore della Campania ed eroe dei due mondi, da quando il New York Times gli dedica un video (assieme ad altri sindaci italiani) sul tema della quarantena. Ormai noto, stranoto sui media, tra Tv ed internet, soprattutto per le particolarità teatrali e verbose del suo personaggio politico.

Lo stesso Verdone ammette: «Vincenzo De Luca è il più grande attore italiano, ha tempi di recitazione meravigliosi». Crozza immancabilmente vi si ispira, non può farne a meno. E’ certa una forte capacità comunicativa, altamente personale, la firma di un autore esperto.

Navigando in rete si troverà di tutto. Tuttavia, per la maggiore, affiorano le ultime dirette di De Luca, spesso trascurando uno storico susseguirsi di epicità rare e impensabili. Anzi, è nostra opinione che le ultime performance dello Sceriffo risultino più “politicamente corrette” di ben altre. Allora abbiamo percorso gli ultimi dieci anni dell’ex-Sindaco di Salerno (e perdonateci eventuali mancanze).

Da notare la trasversalità dei complimenti, rivolti indistintamente a “destra”, “sinistra”, “centro”, “movimenti” e “autori di graffiti”.

CLICCANDO SULLE CITAZIONI SI APRIRANNO I VIDEO YOUTUBE

Abbiamo trascritto tutte le dichiarazioni, per chi non ha voglia di aprire i video. E abbiamo linkato i video, per chi non ha voglia di leggere.

«Un essere che a definirlo umano si fa un oltraggio alla biologia. Un uomo che è in guerra da decenni con la grammatica e la sintassi, uno sterminatore di congiuntivi»

parlando di Luigi Cesaro, ex presidente della Provincia di Napoli, 2010

«Cafoni»

video da vedere tutto (periodo salernitano)

«La somiglianza impressionante di Crimi con il procione lavatore»

su Vito Crimi, a “La Zanzara”, 2013

«Vito Crimi, detto “il procione”»

«La Russa, che a giudicare dalla sua lingua non si sa se appartenga all’etnia albanese o kossovara»

«Gasparri, questa strana mescolanza di umano e di pinguino» 

«Casaleggio: quando uno si fa la permanente a 60 anni è capace di qualunque perversione»

rapido excursus politico, 2015

«Chi sono gli impresentabili? Per me impresentabile è l’Onorevole Rosaria Bindi. Da tutti i punti di vista. (…) Io rimprovero alla Bindi la sua esistenza».

a “Otto e Mezzo”, 2015

«Abbiamo sempre un imbecille che dopo una settimana arriva la notte a fare la scritta con la bomboletta, o per lasciare la propria firma, o per mandare un messaggio d’amore alla propria ragazza: “Ciao fiorellino” (…), “Frullino, sei il mio battito di ali”. Io vorrei dire alle ragazze, guardate… come fatto di metodo, se voi trovate un ragazzo che è così imbecille da scrivere questi messaggi, prima lo lasciate e meglio è. Perché non è buono!».

commentando l’autore (ignoto) di un murales, 2015

«Un giornalista dal nome equivoco e improbabile… tedesco, più o meno… un superfluo, come lo chiamo io. Un superfluo. Un consumatore abusivo di ossigeno. Un danno ecologico permanente (…) Somaro».
-sul giornalista Peter Gomez, 2015  
 ***

«La terza rete RAI è la più grande fabbrica di depressione al mondo. Puttanate incredibili».
 -2015
***

«So bene che il fenomeno grillino è venuto fuori anche perché gran parte della politica tradizionale è costituita anch’essa da mezze pippe e da pippe intere».

-sui grillini, 2016

«Sono tre mezze pippe»

«I tre si odiano, si baciano, si abbracciano, ma sono falsi come giuda, ognuno vorrebbe accoltellare l’altro alla schiena»

«che vi possano ammazzare tutti».

su Di Maio, Di Battista e Fico, 2016

«Guardiamo uno notoriamente clientelare come Franco Alfieri, che è uno che sa fare bene la clientela. Bene! Come Cristo comanda. In maniera organizzata. Scientifica! Ah! Queste cose belle!» – e rivolgendosi allo stesso Alfieri – «Vabbuò?! Allora mo’ vedi tu come Madonna devi fare… offri na’ frittura ‘e pesce… portali sulle barche… sugli yacht, fai come cazzo vuo’ tu, ma porta 4.000 persone a votare».  

agli amministratori locali durante il Referendum, 2016

«Dopo un anno sarebbe diventato sicuramente carpentiere. Poi si è perso per strada e così ce lo ritroviamo nientedimeno che Vice-presidente della Camera»

parlando del CV di Luigi Di Maio, 2016

«Una cosa infame che ha fatto questa. Una cosa infame… da ucciderla»

su Rosy Bindi, 2016

«C’è una signora che disturba anche quando sta a cento metri di distanza. Questa chiattona…»

La capogruppo M5S del Consiglio regionale, Valeria Ciarambino, afferma: “Siamo in Delucrazia” e, mentre la stampa intervista il Governatore, lei rincara la dose, alzando la voce, facendosi sentire con insistenza. De Luca, avanti ai microfoni dei giornalisti, pacatamente così replica (2017)

«Lo dovete sequestrare. Gli dovete sputare in faccia»

all’incontro coi cittadini della VII Municipalità nella sede di Secondigliano, parlando del Sindaco di Napoli De Magistris, 2018

«Mi permetterei di suggerire qualcosa a Salvini. Credo che la compagna giusta per lui sia una come Rosaria Bindi. L’Onorevole Rosaria Bindi. Questa coppia le vedrei bene. Torna a casa distrutto e si mette a fare gli esercizi spirituali. Non più di questo. (…) Ho affetto per Salvini. Ho stima. Ho qualche anno in più, quindi mi permetto di dargli qualche suggerimento, per esperienza di vita. Ha bisogno di una partner rasserenante, pacificante… narcotizzante».

Dopo le vicende mediatiche tra Salvini e la ex-compagna Isoardi, De Luca esprime pubblico apprezzamento per la donna e manda un consiglio (2018)

“Mi arrivano notizie che qualcuno vorrebbe preparare la festa di laurea. Mandiamo i carabinieri. Ma li mandiamo con i lanciafiamme”

sui laureati, 2020

«Deve essere messo in funzione il cervello della gente. A volte sembra di avere a che fare con ragazzini della prima comunione. Il cervello, la testa, serve non soltanto a dividere le orecchie, ma anche per connettere i neuroni, cioè per far funzionare la mente»

sulla quarantena in Campania, 2020

«E che vi possano ammazzare!»

– In riferimento alla Setta coreana “La Chiesa del Tempio del Tabernacolo”, la cui parla d’ordine è: “Curarsi è un peccato” (2020)

«Noi in Campania dobbiamo combattere contro due nemici. Il primo è il virus. Il secondo, ed è un nemico presente in grande quantità nella nostra regione… il secondo nemico sono i “porta-seccia”. Voglio tradurre per i nostri amici di Milano. Diconsi “porta-seccia” soggetti dotati di poteri oscuri, diciamola così. Che hanno ereditato dal bisnonno, il nonno… cioè, gente che sta male se le cose vanno bene, o se non ci sono problemi. Stanno male. (…) ho detto al Governo: “(…) guardate che ci portate al collasso”. Bene! Hanno preso al volo questa parola… si sono entusiasmati: “Vedete che sta arrivando il collasso!”. Porta-seccia! L’unico collasso è arrivato nel vostro cervello. C’è un buco nero fra le vostre orecchie con una tale forza di gravità che rende impossibile l’uscita, non solo della luce e delle radiazioni, ma anche del pensiero. “Sta arrivando il collasso!” …non sta arrivando niente!»

sui “porta-seccia” , 2020

«La setta del godimento perpetuo… che sarebbe anche un programma interessante, questo godimento perpetuo».

sulle sette religiose in quarantena, 2020

«In Cina avevano metodi educativi pedagogici di diversa efficacia rispetto all’Europa. In Cina un cittadino cinese che era uscito dalla quarantena (…) si era buttato con la macchina, aveva travolto anche le forze dell’ordine (…) è stato fucilato. Ora, nelle democrazie occidentali non esistono questi metodi terapeutici»

sui metodi cinesi, 2020

Ma siete scemi o siete buoni?”

post-quarantena: alla richiesta di riprendere subito la movida

Cinghialoni

sui runner della “sua età” e dall’estetica imbarazzante

Fratacchione

A Fabio Fazio

Segui Rubrics alla Pagina FB: www.facebook.com/rubrics.it

e segui su Instagram: www.instagram.com/rubrics.it