Enrico Proserpio

http://www.tecapi.it

Nato a Lecco il 15 luglio 1976, diplomato in impiantistica e manutenzione di parchi e giardini presso la Scuola Agraria del Parco di Monza, si occupa di agricoltura e giardinaggio. Ha insegnato presso l’Università della Terza Età “Anni verdi” di Milano e ha tenuto corsi e conferenze sul tema del giardino e della coltivazione. E-mail: enricoproserpio@gmail.com Sito internet: www.tecapi.it Facebook: www.facebook.com/padreenrico.proserpio

Vangare, usando la natura senza contrastarla

Vermi e insetti per ammorbidire il terreno, il riutilizzo di erbacce e di piante infestanti, ai concimi organici. Assecondare le caratteristiche della natura per favorire il raccolto. Comprendere il bio-ciclo. Abbiamo visto, nel precedente articolo, come esista la possibilità di coltivare anche senza smuovere il terreno con una vangatura o un’aratura. Vediamo ora alcune tecniche […]Leggi di più

Vangare o non vangare?

Terreno agricolo e forestale. Nel secondo tutte le sostanze assorbite dalle piante prima o poi tornano al terreno. Nel primo, no: glielo impediamo, impoverendolo. Gestire ambienti aperti e chiusi. Si avvicina il tempo di coltivare l’orto e gli appassionati si stanno preparando moralmente alla fatica del vangare il terreno per porvi a dimora verdure di […]Leggi di più

Picea abies, l’albero di Natale

Insomma, l’abete rosso. Come piantarlo (anche in vaso…), curarlo e -soprattutto- come NON BUTTARLO indegnamente dopo le feste! Simbolo di longevità e resistenza ormai associato alla nascita del Dio-bambino. Parliamo di una pianta che tutti associano alla festività: l’abete rosso (Picea abies) o albero di Natale. E, soprattutto, ricordiamo cosa NON fare alla conclusione natalizia. […]Leggi di più