L’opera sul “Go” di Milone secondo la dottrina taoista

Il nuovo libro di Marco Milone parla dell’antico gioco orientale del “Go” e qui lo commentiamo alla luce della dottrina Taoista: “Gli esseri abbraccino lo yang e portano lo yin sulle spalle”. Metafisica degli opposti.

********************************
Rubrics è rigorosa divulgazione, 
fatta da specialisti dei campi. 
NO fakenews e fonti incerte. 
Segui -> Pagina FB e Instagram
E registrati al -> Canale Youtube
******************************** 

Questa massima, contenuta nel cap. 42 del DaoDe Jing, rispecchia forse perfettamente l’antichissima concezione cinese della nostra esistenza, che interpreta ogni fenomeno come il risultato di due opposte e complementari forze, alcune visibili e altre invisibili.

Tali forze partecipano a un “gioco” di armoniosa lotta, nel macrocosmo, così come nel microcosmo di ogni individuo e di ogni fenomeno; a quanto pare, tale legge sembra essere stata presa a modello anche nell’antico gioco cinese del go.

Leggendo il testo di Marco Milone, “Evoluzione e rappresentazione simbolica del gioco del go”, sembra intuire che i due giocatori del go, l’uno a disposizione di un numero di pietre bianche e l’altro di pietre nere, si affrontino in una sfida di ragionamento ed intuito, valutando le intenzioni dell’avversario attraverso una interpretazione del visibile, che si manifesta tramite la disposizione e i movimenti delle pietre avversarie della parte Yang, e una interpretazione dell’immanifesto, che si cela dietro la mente e le intenzioni della parte Yin.

Marco Milone, in questo testo spiega minuziosamente, e riportando tutte le fonti necessarie, la storia e le varie interpretazioni del valore intrinseco di quest’antico gioco.

Non si può non apprezzare questo minuzioso lavoro così ricco di fonti accademiche e approfondimenti utilissimi per capire il go, gioco di antichissima origine cinese, sviluppatosi poi in varie nazioni asiatiche e in particolar modo in Giappone; esso ha bisogno di tale approccio, espostoci in maniera leggera e piacevole nel lavoro di Marco Milone.

Nell’ultimo capitolo del libro scopriamo quanto ultimamente il go si stia diffondendo anche in occidente; sembra ormai che in tutto il mondo ci siano numerosi giocatori che spesso inconsapevolmente partecipano ad un gioco che rispecchia le antiche concezioni cosmogoniche, attuando la pratica taoista del riempire i vuoti e svuotare i pieni, affinché, non attraverso un perfetto equilibrio e quindi di stasi, ma tramite una differenza di potere (un avversario che prevale su l’altro), si verifichi la nascita dell’armonia.

********************************
Rubrics è rigorosa divulgazione, 
fatta da specialisti dei campi. 
NO fakenews e fonti incerte. 
Segui -> Pagina FB e Instagram
E registrati al -> Canale Youtube
********************************