Scienza della Coscienza

Come studioso, ingegnere e persona che si interroga abbraccio la “verità” come continua ricerca di Sé, nel divenire piuttosto che nell’esistere. Quando la ricerca scientifico-tecnologica si fa modo di essere dell’uomo per l’Uomo.

L’obiettivo di tale sezione di Rubrics, che umilmente mi accingo ad onorare, è quello di condividere con tutti voi opinioni, dibattiti e pensieri, volti alla comprensione, o quanto meno a riflessioni, sulla nostra esistenza. Il nostro divenire ed il nostro essere.

Sono uomo formatosi principalmente su testi scientifici. Amante delle scienze in generale, ma sempre appassionato delle antiche materie classiche, tra cui filosofia, etica e, negli ultimi anni, anche di spiritualità ed esoterismo. Svolgo per hobby studi e seminari in diverse occasioni.

Ringrazio vivamente l’ideatore di Rubrics Antonio Dentice per avermi invitato ad aderire a questa bellissima iniziativa. Comunicare è liberta. Esprimersi e condividere idee, al di là di ogni dogma e vincolo. Nel rispetto delle opinioni altrui. Ciò è il principio della democrazia e del progresso umano. Principio, probabilmente, universale nell’Universo.

Desidero condividere considerazioni e anche opinioni in ambito scientifico e non. Sollecitare dubbi e riflessioni in un’ottica di un proficuo confronto.

Perché “Scienza della Coscienza”?

Il motivo principale consiste nella continua e personalissima ricerca esistenziale, che legge lo strumento scientifico come estensione della possibilità di vivere umanamente il mondo. Il dubbio e l’incertezza necessariamente affliggeranno e arricchiranno l’uomo, in diversi modi.

Cosa regge il nostro Universo? Esisterà mai una equazione del “Tutto”? (1). E’ possibile continuare a non tener conto delle equazioni della “coscienza”? (2). Può esistere un Universo senza l’Uomo, senza coscienza, intesa come consapevolezza della nostra esistenza? E’ possibile non tener conto di quelle sensazioni, sentimenti, amori che non è possibile tradurre in equazioni?

Lo spirito di questa parte di rubrica rifletterà sul superamento di limiti e approcci deterministici ed avulsi da considerazioni che non tengano conto della nostra umanità. Sentimenti, affetti, sensazioni, religiosità… piuttosto che religioni. Una continua e perenne dinamica della “verità” ricercata.

Condividerò con tutti voi notizie, riflessioni, pensieri nell’ambito scientifico, tecnologico e filosofico-spirituale.  Come anche, pubblicazioni in settori specifici, auspicandomi ritorni via email e proficui scambi.

Note: (1) La teoria del tutto. Stephen W. Hawking. Bur Rizzoli; (2) Biocentrismo. Robert Lanza. Il Saggiatore.

Immagine: Saketh Garuda su Unsplash

Segui Rubrics alla pagina FB: www.facebook.com/rubrics.it

e segui su Instagram: www.instagram.com/rubrics.it